1000 Miglia a Sansepolcro

La corsa più bella del mondo

La Mille Miglia anche quest’anno è passata da Sansepolcro nella giornata di venerdì 18 maggio,si è confermato un evento unico, coinvolgente e molto amato dal pubblico. Tantissimi l’hanno seguita a bordo strada e nel centro delle città, per ammirare le splendide vetture in gara: lungo il percorso c’erano papà che tenevano i bimbi in braccio, appassionati che si divertivano a indovinare modello e anno di ogni vettura, anziani signori seduti davanti a casa a salutare i concorrenti, ricordando i tempi della mitica corsa di velocità.
Era presente anche il Club Auto Moto Storiche Altotevere sia a Porta Fiorentina (luogo della sosta delle auto) che a Porta Romana, dove ha esposto alcune auto d’epoca, alcuni di loro hanno percorso fino a Città di Castello il tratto della gara, seguendo le frecce rosse, il simbolo della Mille Miglia che indica la direzione ai concorrenti per sentirsi, almeno un po’, parte di questa grande festa di strada.

Per la piccola città toscana al confine con Umbria, Marche e Emilia Romagna è stata una giornata di festa e l’apice è stato quando è arrivato John Elkann, presidente della FIAT, accompagnato dalla moglie Lavinia Borromeo, a bordo di una Fiat 8V del 1954, accolto in Piazza Torre di Berta da un caloroso applauso.

Per la cronaca la gara, che ricordiamo dal 1977 rivive come gara di regolarità e non più di velocità, è stata vinta dal argentino Claudio Claramunt a bordo di una Alfa Romeo 6C 1500 GS,  carrozzata Zagato, del 1933 e ha preceduto di pochi minuti i coniugi Giuliano Cané e Lucia Giuliani, specialisti della regolarità e vincitori della Mille Miglia per ben dieci volte, che partecipavano quest’anno con una BMW 328 Roadster.
Al terzo posto si è piazzato un altro equipaggio molto collaudato nelle prove di regolarità: Giovanni Moceri e Tiberio Cavalieri, in gara su una Aston Martin Le Mans del 1933. Quarti sono risultati i vincitori della Mille Miglia dell’anno scorso Giordano Mozzi e la moglie Stefania Biacca, su Lancia Astura del 1938.