Salone Internazionale del Mobile

A Milano dal 9 al 14 aprile

È sempre molta l’attesa che si crea per i Saloni, evento italiano d’eccellenza dedicato all’arredo e al design, giunto alla sua 52°edizione.
E così, anche quest’anno, Milano si prepara ad accogliere da ogni angolo del mondo, tendenze e innovazioni del settore “Casa-Arredo”: saranno promossi progetti e realizzazioni, verranno comunicate innovazione e contemporaneità.
Aziende leader del settore e professionisti, per sei giorni, si confronteranno in spazi d’incontro e conversazione, mettendo in mostra sé e il loro stile; allestimenti curati nei minimi dettagli, ricerca, avanguardia e bellezza, sarà un mix irrinunciabile anche per i “visitatori per caso”.
Nell’edizione del 2012 sono risultate all’appello 965 aziende italiane e 290 estere, 300 mila visitatori per un totale di 140.132 mq di area espositiva… numeri importanti che testimoniano il sempre maggior successo della manifestazione e la sua titolarità nel settore di riferimento.

Scarpe con tavolo

Moda e design

Un viaggio tra design, universo classico e contemporaneo per un incontro avvincente di stili e arti tanto differenti quanto coinvolgenti per chi, della creatività si sente parte…Ripensare gli spazi, le forme e gli intrecci dei colori, essere portavoce di un moto non più fine a se stesso, ma che, va incontro alla società e alle sue necessità.
Il design che educa, che comunica innovazione e progresso sotto ogni suo aspetto senza rinunciare mai ai propri codici di espressione…
Eventi dedicati al tema sono parte integrante del Salone: l’architetto francese Jean Nouvel illustrerà il suo progetto “Ufficio da abitare” per promuovere nuove forme di aggregazione nell’ambiente di lavoro; giovani designer saranno invece protagonisti dell’evento SaloneSatellite dedicato all’incontro tra il design e l’artigianato, in cui verranno affrontate importanti tematiche d’ispirazione e di orientamento che guidano il “saper fare” attraverso nuovi spazi, nuovi materiali e tecnologie.

Artigianato e design

Artigianato e design

Tendenza sì, ma prima di tutto consapevolezza… La qualità, la bellezza e lo stile sono irrinunciabili ma è importante crescere, sperimentare e saper rispettare. Imparare a proteggere ciò che ci circonda, ci permette di crescere in modo costante e propositivo integrando sapientemente manualità e nuovi sistemi di progettazione e produzione.
La ricerca di nuove soluzioni, l’espressione di una sensibilità profonda, rispettosa dell’uomo e dell’ambiente, per pensare gli spazi propri come spazi comuni, spazi di condivisione, di comunicazione e di relazione.