Kickstarter: la rete ti finanzia

Come finanziare le tue idee

Kickstarter

Sei un aspirante designer , uno stilista emergente o qualsiasi altro creativo che non riesce a trovare un lavoro o un imprenditore intenzionato a finanziare il tuo progetto…Rilassati…
Ora ci pensa Kickstarter….

Kickstarter è un sito web di crowd funding, forse il più famoso, attraverso il quale si raccolgono fondi per produrre design, moda, musica, fumetti, videogames, e tutto ciò che di creativo vi possa passare per la testa, a patto che naturalmente abbiate le capacità per produrlo.

Inizialmente l’idea potrebbe suscitarti scetticismo soprattuto se posta in questi termini ma vediamo alcuni numeri.
Nei suoi 24 mesi di vita Kickstarter ha raccolto la strabiliante cifra di 80 milioni di dollari da circa 600 mila finanziatori. C’è poi un altro dato da tenere in considerazione. Il fenomeno del crowdfunding, diretta evoluzione del crowdsourcing, sta letteralmente esplodendo con la nascita di numerose piattaforme dissimili tra loro solo nei particolari.

Come funziona?
Allora, una volta iscritto l’utente potrà creare la pagina dedicata alla propria idea. Attraverso questa pagina di presentazione potrà mostrare il progetto agli utenti della community e cercare di coinvolgerli al fine di ottenere il finanziamento. Una delle caratteristiche di Kickstarter è quella di praticare, per quanto riguarda le donazioni, il sistema del “full or nothing“. Ciò significa che l’utente dovrà decidere la durata della campagna di finanziamento e che l’importo totale delle singole donazioni ricevute sarà erogato solo se il budget fissato verrà raggiunto. Una sorta di tutela nei confronti dei donatori.

Qualche consiglio: 

Penso che uno parametri di giudizio fondamentali per un finanziatore/donatore sia la fiducia. Oltre alla rappresentazione esteriore della tua idea sarà quindi indispensabile riuscire anche a comunicare la passione che muove la tua determinazione. Uno strumento utile è secondo me quello di creare un blog dove raccontarti e raccontare la tua idea.

I social media , come facebook e twitter, saranno uno strumento molto efficace per divulgare la tua campagna oltre i confini della community relativa alla piattaforma di crowdfunding che stai utilizzando. Attento solo a non abusarne, se usati con superficialità potranno avere l’effetto di un boomerang.