LinkedIn: la rete social per trovare lavoro

Un'utile guida

LinkedIn è uno dei Social Network più diffusi per trovare lavoro, contiene oltre 200 milioni di profili, di cui 4 milioni sono italiani e proprio questo mese, per l’esattezza l’8 maggio, ha compiuto 10 anni. Il target è quello professionale, quindi LinkedIn è un potente strumento per allacciare rapporti di lavoro.

In un contesto di crisi, come quello italiano, saper sfruttare gli strumenti che la tecnologia mette a disposizione è fondamentale per avere successo.

L’iscrizione a Linkedin ed ai suoi servizi sono gratuiti, anche se è prevista la possibilità di richiedere  speciali account premium. Una volta effettuata la registrazione e compilata la scheda con i dettagli relativi al curriculum studi e professionale, il profilo potrà essere visualizzato da tutti gli utenti di questo social network dedicato al lavoro.

Ad usarlo sono in tanti ma pochi sfruttano appieno le sue potenzialità, infatti molti lo considerano ancora una specie di curriculum vitae in formato ridotto.

Per questo motivo vi suggeriamo alcune regole per rendere il vostro profilo più accattivante agli occhi delle aziende:

  • Non trascrivete esattamente il vostro Curriculum Vitae, cercate di essere un po’ dinamici;
  • Tenete costantemente aggiornato  il vostro profilo;
  • Se si hanno siti Web o blog personali è opportuno linkarli nelle vostre informazioni di contatto;
  • Non utilizzare LinkedIn come fosse Facebook con fotografie e post futili. LinkedIn è un social network tematico e va usato per il suo scopo originario;
  • Evitate di condividere post a tema religioso o politico: potrebbero influenzare negativamente eventuali “cacciatori di teste” e potrebbero risultare poco professionali;
  • Caricate una foto appropriata per apparire in modo professionale;
  • Partecipate attivamente alle discussioni dei gruppi della vostra categoria di interesse, fornendo opinioni o chiedendo pareri agli altri.

Questi sono alcuni consigli per avere un buon profilo, ma vi raccomandiamo anche di non commettere errori:

  • Commentare discussioni che siano fini a se stesse, lamentose e che non diano valore aggiunto alla community: la vostra web reputation ne risentirà pesantemente e in maniera indelebile;
  • Chiedere di entrare in contatto con un profilo interessante e dopo due secondi inviare il proprio CV attraverso un messaggio privato;
  • Non mentire: non c’è niente di più facile che essere scoperti in Rete. I responsabili della ricerca del personale usano molto il Web per capire se la carriera di una persona corrisponde a quanto viene dichiarato.

In base al vostro profilo, LinkedIn vi mostrerà le aziende che hanno pubblicato annunci di lavoro che sono, normalmente, molto specifici. È facile ottenere informazioni, qualifiche e referenze dell’azienda che ha pubblicato l’annuncio per verificarne la veridicità.