Domani il via a MyPugliaExperience

Tra i testimonial anche la nostra Lavinia

Tra poche ore partiranno i quattro itinerari di My Puglia Experience e noi di Advertigo avremo l’onore di essere rappresentati dalla nostra Junior Project Manager, Lavinia Trojanis che ha superato il web casting di Puglia Promozione, tenuto in collaborazione con l’Associazione CTS. 

Tra più di 700 candidati a My Puglia Experience sono stati selezionati otto testimonial e quattro tour leader per i quattro itinerari previsti: Borghi e Natura nel Gargano, Storia e Avventura in Magna Grecia, Mare e Barocco nel Salento, Riti e Sapori in Valle d’Itria.

My Puglia Experience sarà una esperienza unica per gli  8 testimonial e i 4 tour leader, che hanno una  età compresa tra i 18 e i 35 anni e che avranno la possibilità di soggiornare per 5 giorni e 4 notti  per visitare e scoprire la Puglia.

La nostra Lavinia è una delle testimonial per il percorso “Borghi e Natura” e sarà accompagnata da Michela Mastrorocco (Tour leader), Domenico Sergio Antonacci (Special Guest) e da Dalia Sarnataro (Testimonial).

Il compito dei testimonial  sarà quello di raccontare, fotografare e condividere sui social network il loro viaggio in Puglia  creando un diario di viaggio social che sarà condiviso nella pagina Facebook  di Viaggiareinpuglia e sui mezzi di comunicazione di CTS.

Ecco il programma per i quattro giorni tra “Borghi e Natura”:
Alla scoperta del Gargano, in un itinerario tra laghi, foresta e ripide scogliere

my puglia experience

GIORNO 1
Una gita ai laghi può riservare straordinarie sorprese. Seguiteci, non crederete ai vostri occhi! E poi tutti a Vico del Gargano, il paese dell’amore.
GIORNO 2
In sella a una mountain bike, scoprirete chi abita la Foresta Umbra, quali sono le abitudini dei boscaioli e in cosa consistevano gli antichi mestieri garganici.
GIORNO 3
Vieste e Peschici: alla scoperta delle straordinarie grotte marine della zona e della poesia dei borghi antichi arroccati sul mare, con cena in un caratteristico trabucco per la pesca.
GIORNO 4
La cittadina di Monte Sant’Angelo, dichiarata di recente patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO, da scoprire attraverso percorsi ed escursioni di grande fascino.

Potete seguire tutte le news ufficiali sul sito di Viaggiare in Puglia e attraverso i canali Facebook, Twitter e Instagram seguendo l’ hashtag #MyPugliaExperience.

…e seguiamo le avventure della nostra Lavinia nei suoi profili personali, @Lavytj

Auguriamo a tutti i partecipanti di vivere una straordinaria avventura!

 

 

La spesa che ti frutta

Ecco T-Frutta, la App che ti fa guadagnare

In tempi di crisi la tecnologia va incontro al consumatore con un’applicazione che fa guadagnare facendo la spesa! Si tratta di T-Frutta, una nuova App per dispositivi iOS e Android scaricabile dai rispettivi store. Il logo è rappresentato da una shopping bag a forma di maialino, simbolo incontrastato dei famosi salvadanai e quindi del risparmio.

T-Frutta è stata sviluppata da Ubiq Lab, uno spin off dell’Università di Parma che si occupa di prototipazione e commercializzazione di soluzioni tecnologiche per il marketing. La fase di sperimentazione è partita dalla città di Modena, ma verrà estesa anche in tutta Italia. In questa fase partecipano all’iniziativa alcuni importanti brand come Barilla, Ferrero, Heineken, Kraft Foods, Lavazza, Pampers, Postepay e Unilever.

Come funziona
1. Controllare quali marche e quali prodotti partecipano in quel momento all’iniziativa, dopo aver scaricato l’applicazione;
2. Geo-localizzarsi in prossimità del punto vendita e procedere con l’acquisto;
3. Fotografare lo scontrino, con comodo, una volta rientrati a casa. T-Frutta rileva subito i prodotti che sono stati acquistati, rielabora le informazioni e fa partire l’accredito relativo.

T-Frutta App

T-Frutta App

Questa applicazione dà valore agli scontrini che spesso al nostro rientro, dopo aver fatto la spesa, buttiamo nel cestino. Infatti con T-Frutta vengono raccolte ed elaborate le informazioni relative ai nostri gusti fornendo alle aziende partner dati di mercato fondamentali per lo sviluppo di nuovi prodotti e strategie.

Per maggiori informazioni sull’utilizzo della App potete consultare il sito dedicato www.t-frutta.it e la pagina Facebook con tutti gli aggiornamenti e gli sviluppi di questa nuova applicazione.

La comunicazione interna al servizio delle imprese

Terzo articolo per ValleyLife

La comunicazione interna riveste un ruolo di fondamentale importanza per ogni impresa poiché orienta i comportamenti dei soggetti che ne fanno parte, le relazioni con i clienti e l’intero sistema di marketing dell’impresa stessa, la quale sarà così in grado di autogenerare importanti risorse di fiducia e di reputazione.

Tutti i collaboratori di un’impresa dovrebbero riuscire ad identificarsi con la comunità organizzativa alla quale appartengono poiché essi si caratterizzano sia per il tipo di patto contrattuale e psicologico che intrattengono con essa, sia per il tipo di investimento motivazionale che le dedicano.

La produttività del singolo è strettamente legata alla motivazione moltiplicata per la competenza e per il contesto organizzativo entro il quale opera ed è per questo che un buon piano di comunicazione interna ha valore pari a quello di uno piano strategico di comunicazione esterna.

Bisogna pensare a tutto questo non come un costo, bensì come un investimento a supporto di una crescita consapevole e strategica per un’impresa che voglia essere competitiva e distintiva nel tempo.

comunicazione internaLa mission principale di una buona comunicazione interna è quella di fondare un vero e proprio patto fiduciario fra l’impresa e i dipendenti favorendo una partecipazione attiva di quest’ultimi, un miglior clima interno ed una maggior efficienza organizzativa.

È importante affermare e condividere valori per sviluppare e promuovere la cultura dell’azienda e creare “la squadra”, condividendo, motivando e coinvolgendo gli interlocutori interni.

Un piano delle attività sarà definito in base agli obiettivi, scegliendo così contenuti di competenza e canali adeguati. Il progetto interno deve diventare parte dell’agire dell’impresa per sviluppare una cultura della comunicazione e uno stile di leadership condiviso.

Lampada CYMK

Quando il Design incontra la Grafica

Lampada Quadricromatica

La lampada del designer Dennis Parren “getta” una rete di ombre colorate.

Lamp CMYK

 

Tre diversi LED colorati alloggiati sulla parte superiore della piattaforma circolare, proiettano la luce su sottili barre metalliche bianche che dividono la luce gettando fasci ciano, magenta e giallo, ombre sulle superfici circostanti.

lamp 2

 

 

Ombre rosse, verdi e blu vengono create grazie ai diversi colori che si sovrappongono.

Il ciano, il magenta e il giallo insieme al nero, costituiscono il modello di colori sottrattivo CMYK utilizzato nella stampa, mentre il rosso, il verde e il blu compongono il modello cromatico additivo RGB comune a schermi elettronici.

Dennis Parren spiega come le proprietà delle lampadine a LED servano “a mostrare come i colori primari della luce – rosso, verde e blu – da un lato, ed i colori pigmento – ciano, magenta e giallo – dall’altro, interagiscono producendo l’effetto che può essere chiamato estetica della luce LED…Non si può dire davvero quella sedia è rossa…In realtà, la sedia sta riflettendo la luce rossa, assorbendo la luce verde e blu”.

La grande lampada a sospensione CMYK è stata nominata nella categoria di progettazione autonoma ai Dutch Design Awards, che ha avuto luogo nell’ambito della Dutch Design Week di Eindhoven.

Secret Garden

Advertigo sostiene Noi per Voi per il Meyer

Giardino Torrigiani

Oggi, sabato 8 giugno, nella splendida cornice del Giardino Torrigiani, Advertigo sarà ospite della prima edizione di Secret Garden, evento organizzato dall’associazione Noi per Voi per il Meyer Onlus. Una piattaforma creativa in cui scoprire brand, negozi, designer che esporranno e venderanno le proprie creazioni di moda, cibo, design e non solo. A seguire l’evento pe noi la nostra responsabile social Valentina Piccini in qualità di Secret con Mammeaspillo.

Molteplici le attività che si svolgeranno all’interno della serra finemente ristrutturata: laboratori per bambini, musica dal vivo, spazi formativi e non solo. Si inizia con “Happy Orto come si coltiva lʼorto in città” , a cura dellʼortista Federico Peduzzi, che accompagnerà i bambini delle elementari alla scoperta di piante e verdure attraverso un percorso che, partendo dalla creazione di un orto urbano, consentirà loro di avvicinarsi allʼagricoltura e ai principi di agricoltura ecosostenibile in città.

Si prosegue con “Tortellini in Giardino”, evento durante il quale i bimbi impareranno a creare i tradizionali tortellini. Il tutto mentre i genitori potranno vedere da vicino ed acquistare prodotti unici, frutto della migliore artigianalità toscana.

Un bel progetto, uno scopo nobile: i fondi raccolti saranno infatti destinati alla ricerca, per poter curare al meglio i piccoli affetti da leucemia.

Amazon S3, 2 trilioni di oggetti nel cloud

Il successo del CDN

Cloud Computing

La piattaforma cloud S3 di Amazon ha raggiunto la sbalorditiva cifra di 2 trilioni (2000 miliardi) di oggetti (file, di lunghezza arbitraria compresa tra 1 byte e 5 terabyte) immagazzinati. In Advertigo amiamo il Cloud e soprattutto le piattaforme di Amazon, dove abbiamo spostato il 90% dei nostri servizi. Per questo e per altri motivi siamo molto contenti quando ci si presentano questi risultati che fino a poco tempo fa potevano sembrare fantascienza. Basti dire che nel giugno del 2012 Amazon aveva festeggiato il primo trilione.

Quando si parla di numeri con molti zeri (2.000.000.000.000) è difficile figurarseli in testa. Per fare un paragone se noi impilassimo 2000 miliardi di iPhone 5 otterremmo una torre alta un decimo della distanza media tra il sole e la terra. Questo in linea teorica si intende e poi il 3G non prenderebbe così bene nello spazio profondo.
A parte gli scherzi noi utilizziamo svariate tecnologie per gestire e servire file statici. Un esempio è questo. Il file con il nostro nuovo logo risiede nella cartella /wp-content/uploads di WordPress:

Il logo Advertigo nel cloud

Il nostro nuovo logo si trova nel datacenter Amazon in Irlanda

http://advertigo.it/wp-content/uploads/logo-advertigo.jpg

se si accede direttamente a quel file il nostro server risponde con un 302 Redirect a questo oggetto:

http://media.advertigo.it.s3-eu-west-1.amazonaws.com/web/advertigo.it/logo-advertigo.jpg

alleggerendo il carico del nostro server e velocizzando l’apertura della pagina da parte dell’utente.

I tool

Per gli addetti ai lavori ci sono molti tool che agevolano la gestione dei contenuti su S3. Lato server noi utilizziamo l’ottimo plugin open source Amazon S3 Uploads di Artem Titkov ed s3cmd di Michal Ludvig. Lato client invece ci avvaliamo di svariati programmi: Cyberduck di David V. Kocher (client FTP, SFTP, S3, etc.), S3Fox Organizer della Suchi Software (plugin S3 per Firefox) e naturalmente l’interfaccia nativa di Amazon.

Un successo del cloud

Perché questo tipo di servizi di CDN è così popolare? Prima di tutto perché S3 ha un costo molto basso e si applica a consumo. La tabella con i costi ufficiali ci mostra che S3 costa solo 0.095$ al gigabyte al mese per il primo terabyte. Il prezzo poi va in calando all’aumentare dei file fino a scendere a 0.055$ al gigabyte se si hanno più di 5 petabyte di dati.

Al secondo posto perché la durabilità dei dati è assicurata. Amazon garantisce che il 99.999999999% dei dati non vengono corrotti/persi. Questo vuol dire che solo 20 dei 2 trilioni di file potrebbero in linea teorica dare problemi. Perché si parla di teoria? Amazon non può dire “100%” (certezza assoluta) solo perché potrebbe creargli problemi nella più che remota ipotesi che un file venga perso.

Solo un evento macro-cosmico può intaccare il cloud di Amazon. La scala Torino è un metodo per classificare quando un meteorite capace di causare una catastrofe climatica globale cadrà sulla Terra. Tali eventi occorrono in media ogni 100.000 anni. Quindi c’è una probabilità del 0.0000000001 % che noi di Advertigo perderemo parte o tutti i nostri dati il prossimo anno.

Noi siamo un’azienda che ha il cloud nel DNA e usiamo sempre più servizi online e questo sia per agevolarci il lavoro ma soprattutto per dare servizi sempre migliori ai nostri clienti.