My Puglia Experience

Vi racconto la mia Puglia Experience

Ecco finalmente, in tutti i canali social di Viaggiare in Puglia, i video e le foto del progetto  MyPugliaExperience, al quale ho avuto il piacere di poter partecipare in prima persona lo scorso giugno.
Un’esperienza bellissima e originale che ha avuto e sta avendo un grande successo grazie all’impeccabile organizzazione dei responsabili, al giusto spirito di tutti i partecipanti e ovviamente alla sua anima social!
My Puglia Experience  Il materiale multimediale diffuso online proprio in questi giorni racconta l’intera esperienza all’insegna della scoperta di borghi, riti, sapori e natura che contraddistinguono una vacanza interamente made in Puglia.
Il mio ruolo è stato quello di testimonial per il tour del Gargano “Borghi e Natura”, insieme alle mie insostituibili compagne di viaggio @lacomuniccativa e @ela89!

Abbiamo trascorso giorni intensi e coinvolgenti, abbiamo vissuto una vera esperienza che condividevamo anche in Rete attraverso i nostri profili social Facebook, Twitter e Instagram.

#MyPugliaExperience, progetto realizzato da Puglia Promozione in collaborazione con CTS (Centro Turistico Studentesco e Giovanile), ci ha permesso così di vivere giornate indimenticabili in luoghi esclusivi, di conoscere usanze del territorio, di svolgere attività marine e sportive grazie anche alla disponibilità delle persone locali che ci hanno accolto nei loro laboratori artigiani, nei loro ristoranti, nelle loro spiagge… Eccoci alle prese con il Winsurf alla Spiaggia Lunga di Vieste accompagnati dall’ex campione mondiale Cesare Cantagalli… come ce la siamo cavata? Direi … non male, di più :)!

surf

Noi, i testimonial dell’esperienza, ogni sera condividevamo un post dedicato alla giornata appena trascorsa che veniva pubblicato poi nella pagina fecebook di Viaggiare in Puglia, una sorta di diario di viaggio con tutte le nostre emozioni e scoperte…un bellissimo racconto non solo per chi ha partecipato a questa iniziativa ma anche per chi la Puglia deve ancora scoprirla.

Trovo che questa sia stata una modalità di successo per comunicare il territorio e promuovere il suo turismo attraversopulman la Rete e le generazioni che di questa hanno fatto la loro fonte principale di  informazione. Una modalità 2.0 che ha creato interesse ed engagement prima attraverso i social e che ha saputo premiare, poi, con un’esperienza reale ed esclusiva i suoi partecipanti!

In YouTube, nel canale ufficiale di Viaggiare in Puglia sono presenti tutti video dal magico Gargano al profondo Salento…

Ecco il best dei miei giorni tra Borghi e Natura!

Grazie @flaviano1972  @stealbanese @caroppio  @lacomunicattiva @ela89 @helmutberta @tommyilmus per aver reso la mia puglia experience indimenticabile!

Mum, blogger & high heels: ecco le mie tre anime

Top ten delle mamme blogger più famose

Chiara Cecilia SantamariaIl mummy blogging, ovvero quel fenomeno per cui sempre più mamme scrivono un blog raccontando la loro quotidianità divisa tra famiglia, vita privata e lavoro, è in crescita anche nel nostro paese. In questi blog sempre più diffusi si parla di tutto: come gestire una gravidanza, i figli, il marito o compagno che sia, i rapporti coi colleghi, la cucina, il lavoro… Ma si affrontano anche argomenti che riguardano le proprie passioni e gli interessi individuali: i viaggi, la palestra, l’arte, la moda, il giardinaggio, talvolta anche il pettegolezzo e chi più ne ha più ne metta…. Insomma, tutto ciò che attiene direttamenteo anche meno direttamenteal mondo delle donne con figli viene affrontato e condiviso con le lettrici/lettori che si collegano al sito. I social in genere oggi sono una realtà sempre più presente nel nostro mondo e nella nostra esistenza: Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest e così via hanno ormai assunto una parte importante nella quotidianità di ciascuno di noi e di giorno in giorno affidiamo proprio a loro i nostri aneddoti, le nostre amicizie, le nostre passioni, le nostre idee, la nostra vita.

Valentina PicciniCosì anche io, oltre al mio impegno in Advertigo, sono una blogger, una mamma 2.0, diremmo oggi (quella che vedete nella foto qui a sinistra sono io). Per scelta, oltretutto, perché scrivere è la mia passione, oltre alla moda e, in particolare, alle scarpe, quelle vere, con i tacchi alti, altissimi. In più sono mamma di tre meravigliose bambine. Quale modo migliore, allora, per far convivere tutte queste facce di una stessa medaglia se non quella di realizzare un blog? Da ottobre dello scorso anno, infatti, mi sono costruita il mio piccolo spazio personale nell’oceano della blogosfera. Lì c’è una parte di me e della mia vita.

Per puro caso sabato scorso arriva sul mio profilo Facebook un interessante post, che stila la classifica delle mamme blogger più famose. Molti i nomi presenti e complessa l’operazione di selezione, dicono gli autori del post di “donnaclick.it”, perché il web è pieno zeppo di scrittrici anche dotate di talento che hanno un personal blog.

Scorrendo l’articolo scopro, con mia grande sorpresa, che alla decima posizione c’è anche il mio “mammeaspillo.it“… Sono assolutamente grata e riconoscente verso tutti coloro (sicuramente in prevalenza donne e, ad oggi, circa 11500 followers) che mi hanno letta e sostenuta fino a qui in un così breve arco temporale. Aver raggiunto questo step è stato per me importante ed impegnativo, ma al tempo stesso gratificante e stimolante! Ne sono fiera, e non è finita qui… Grazie a tutti!

 

 

 

Dieci consigli utili per un sito di successo

Per creare e gestire la propria presenza Online

sito internet

Ogni sito è un progetto a sé stante, ma è opportuno seguire delle buone regole generali. Per questo abbiamo deciso di indicarvi dieci consigli necessari per realizzare un sito di successo.

1) Il menù è importante

Senza un menù ben organizzato, far scoprire i contenuti del vostro sito diventa difficile. Non si risolve mettendo tutto in home page. Fate attenzione quindi a evitare alcuni errori comuni:

  • I nomi: se il nome della pagine non è sufficientemente indicativo dei suoi contenuti, si rischia che l’utente si senta spaesato e trovi difficile la navigazione. L’utente non deve indovinare cosa conterrà la pagina, ma capirlo ancora prima di aprirla. Sono banditi i nomi troppo lunghi o composti.
  • Catalogare non è facile, ma se dovete farlo, ad esempio per un catalogo di prodotti, cercate di seguire i siti più famosi o le convenzioni adottate (per prodotto, per marca, alfabetico, per caratteristiche e così via).

2) Niente effetti speciali

Evitate video, animazioni e musiche se non sono in linea con il vostro  sito poiché non bisogna stupire gli utenti, ma dare loro quello che cercano.

Se per molto tempo si è cercato di stupire l’utente, anche senza motivo, ora si cerca invece di rispettarlo. Mettere lunghe e pesanti animazioni o musiche che partono all’avvio del sito senza richiesta risulta poco professionale.

Se video, audio, animazioni sono utili e coerenti, allora daranno un valore aggiunto al sito, altrimenti meglio lasciar stare. Vi ricordiamo che gli smartphone non visualizzano i siti in Flash.

3) Testi brevi e adatti al web

Pensare di riportare sul web testi nati per la carta o per un altro media è un errore.

Titoli ben fatti possono attrarre l’utente; sommari o brevi introduzioni tornano utili; approfondimenti e link esterni possono essere molto più utili se raggruppati alla fine del testo.

4) Aggiungere credibilità

Una parola spesa bene può aiutare ad attrarre nuovi consumatori. Inserite raccomandazioni o loghi dei clienti con i quali collaborate.

Scontato dare a queste informazioni una sezione dedicata, addirittura una pagina, in ogni caso vanno ben messe in evidenza.

5) Incoraggiare la conversazione

Produrre contenuti di qualità consente, a chi visita il sito, di avere un motivo in più per prendere in considerazione la vostra azienda.

Poter dialogare con essa, non solo sui social, e sapere di avere la possibilità di farlo liberamente (senza iscrizioni o limitazioni varie) ha una doppia valenza:

  • arricchisce il sito e incrementa l’interazione;
  • diventa un banco di prova per l’azienda che in questo modo riconosce soddisfazioni e insoddisfazioni dei propri consumatori.

Blog o sezioni dedicate alla risoluzioni di problemi vanno presi in considerazione.

6) Usare  bene gli stili grafici

Mettete in grassetto i termini più importanti cercando di creare un testo ricco di senso; evitate le sottolineature che di norma sono riservate ai link.

7) La velocità di caricamento

La grafica deve essere ‘leggera’ per non rendere lento e difficoltoso il caricamento delle pagine. Servono 4 secondi per convincere il visitatore che è sul sito giusto, se abbiamo pagine lente rischiamo di perderlo.

Inoltre sono sempre di più gli utenti che usano smartphone e tablet per connettersi ad internet e in questi casi la velocità non basta mai.

Creare pagine veloci è facile, basta evitare animazioni in Flash, immagini e sfondi di grandi dimensioni, tabelle, routine in javascript e separare la formattazione dai contenuti con un foglio stile.

sito di successo8) L’importanza dell’indicizzazione

I motori di ricerca sono affamati di testo, quindi è opportuno puntare su dei buoni testi che descrivono l’azienda, perché  se non lo facciamo noi il motore andrà a cercarlo sui siti dei nostri competitor e lo indicizzerà prima del nostro.

La struttura html deve essere ottimizzata perché tutte le pagine del sito vengano indicizzate dai motori di ricerca

L’indicizzazione viene fatta automaticamente dai motori in base a come il sito è stato realizzato: indicizzare solo dopo che abbiamo creato il sito è troppo tardi.

9) Poter condividere

Permettete all’utente di portare all’esterno tutto ciò che è contenuto all’interno del sito con i pulsanti che permettono la condivisione sui social.     Questo favorisce  al massimo la condivisione tra i canali. Integrate quindi tutti i pulsanti di condivisione dei social media più diffusi o quelli che sono stati studiati come utili alla diffusione dei contenuti del sito in fase di pianificazione.

10) Attenzione alle immagini

Una bella foto vale più di mille parole, ma non dimentichiamoci che le immagini pesano in termini di kilobyte, quindi rendono i tempi per scaricare una pagina più lunghi.

Se usate un’immagine, meglio prima ottimizzarla, ovvero ridurla a dimensioni adatte alla pagina dove verrà caricata in un formato compresso come .gif o .jpeg e date un nome appropriato alle immagini (non IMG003.JPG o similari).

Le immagini non vengono viste dai motori di ricerca e quindi non servono per il posizionamento, ma i loro nomi vengono visti e indicizzati da Google Immagini e questo può portare visitatori sul sito. Non commettiamo l’errore di lasciare alle immagini il nome originario spesso inutile per l’indicizzazione.

Time Travel Experience e Palio della Balestra

Viaggiare nel tempo…si può!

Advertigo lancia il progetto Time Travel Experience. Questa iniziativa nasce per promuovere gli eventi e le rievocazioni storiche del territorio nazionale attraverso esperienze e testimonianze dirette da condividere in Rete. Time Travel Experience a settembre presenta l’Edizione Palio della Balestra di Sansepolcro, un blog tour dedicato a questa manifestazione d’eccellenza della Valtiberina che vanta origine e tradizione medievale. Un viaggio nel tempo a cavallo tra tardo Medioevo e Rinascimento che permetterà di scoprire l’arte di Piero della Francesca, gli antichi sapori della cucina medievale e la tradizione della balestra, ancora oggi, tramandata di padre in figlio nella città di Sansepolcro.

Time Travel Experience – Edizione Palio della Balestra – si svolgerà dal 6 al 9 settembre 2013. La modalità di comunicazione scelta per l’evento è così quella del racconto in Rete attraverso la voce dei blogger, fonti autorevoli ed efficaci per creare interazione e ascolto in Rete. Sono proprio questi i maggiori vantaggi offerti dal blog tour, finalizzato alla creazione di contenuti autentici e virali pensati per la promozione turistica della Valtiberina.

Advertigo provvederà, entro il 5 agosto, alla selezione e al coordinamento di un Social Media Team dedicato che sarà protagonista di tutti i principali appuntamenti legati al Palio della Balestra scoprendo contemporaneamente le ricchezze storico-culturali ed enogastronomiche del territorio.

A chi si rivolge
A tutti i blogger appassionati dei temi proposti e creatori di contenuti esclusivi e di qualità circa il mondo del food, del travel o del lifestyle.

Come partecipare
Per candidarsi compilare il form  http://advertigo.it/time-travel-experience/ entro il 28 luglio 2013; a questo link troverete anche il programma dell’iniziativa.
Per ogni ulteriore informazione scrivere a [email protected]

 

Cinema divino

D'estate tutti al cinema in cantina!

Finalmente l’estate è arrivata e la voglia di stare all’aperto nelle calde e stellate sere si fa sentire. Per questo Advertigo vi segnala un connubio piuttosto particolare, cinema e vino…che ne dite?
Durante i mesi estivi il grande cinema incontra il vino con l’iniziativa “Cinemadivino”, un’ampia rassegna cinematografica che si svolge in location piuttosto insolite, diverse dalle tradizionali sale cui siamo abituati, stiamo parlando delle aziende vinicole. “Cinemadivino – i grandi film si gustano in cantina” è un percorso enogastronomico-visionario con visite in cantina, degustazioni di vino e prodotti tipici accompagnati con proiezioni delle migliori pellicole cinematografiche della stagione.

cinemadivino2013

Questa particolare iniziativa prese piede 10 anni fa in Emilia Romagna e nel corso degli anni ha riscosso molto successo tanto da vedere coinvolte in questa decima edizione ben 9 regioni italiane: Emilia Romagna, Sardegna, Toscana, Piemonte, Trentino Alto Adige, Marche, Abruzzo, Umbria e Basilicata ed una internazionale, la Catalogna. Inoltre questa speciale edizione vede anche il patrocinio di Slow Food Italia, che riconosce tale iniziativa come un legame forte tra vino, territorio e produttori.

Dal 20 giugno al 3 settembre è possibile godere di un buon film, proiettato in pellicola 35mm, direttamente nelle aie o nelle cantine della aziende vitivinicole gustando un buon calice di vino. Lo scopo dell’iniziativa è quello di far conoscere i produttori, i loro racconti e i prodotti tipici locali ai numerosi winelovers per diffondere la cultura del bere bene ed avvicinare anche gli appassionati di cinema al vino di qualità e alla conoscenza del territorio.
Ma Cinemadivino è anche social! Infatti la community di IgersPiceni insieme a IgersAbruzzo, in collaborazione con Cinema Divino Marche Abruzzo Umbria, cercano reporter appassionati di enogastronomia e cinema per raccontare i luoghi, le atmosfere e le emozioni delle serate in Instagram, cliccate qui per l’iscrizione e per maggiori informazioni sul calendario dei film in programma e le cantine aderenti visitate il sito www.cinemadivino.net.

Buona estate a tutti!