1° Edizione Premio Nazionale Instagramers Italia

“La mia città” con Instagramers Italia

Untitled-1

È in corso la prima edizione del Premio Nazionale Instagramers Italia, per partecipare all’iniziativa occorre scaricare il bando ed essere iscritti all’Associazione Igersitalia consultanto il sito Instagramers Italia. Il concorso termina il 15 novembre 2013.

Vinceranno il Premio Nazionale le miglior produzioni fotografiche, relative a più categorie, realizzate tramite smartphone e condivise sul social network Instagram.

sguardi

“La mia città” è il tema d’ispirazione, scelto poiché già confermato dal grande successo legato all’iniziativa #sguardisullacittà che ha generato 7000 scatti provenienti da nord a sud, un vero e proprio patrimonio di immagini del nostro paese creato grazie al contributo di numerosissimi Instagramers.
Le categorie richieste sono photo editing, bianco e nero, ritratto, dettaglio e panoramica; tutti i candidati dovranno esprimere la loro creatività in ognuna di queste, mentre una premiazione a parte sarà quella riservata ai video.
La giuria è composta da fotografi, esperti della mobile photography e del social media, che in collaborazione con Igersitalia, sceglieranno le foto migliori per categoria e proclameranno l’autore della “foto dell’anno” vincitore assoluto.

Ed ecco che il mondo della mobile photography acquista ogni giorno maggior legittimità, rivoluzionando l’intero panorama della fotografia, appassionando sempre più i “non addetti ai lavori” e scatenando pareri contrastanti tra gli addetti…

Voi da che parte vi schierate? Noi di Advertigo, abbiamo scelto di essere Istagramers fino in fondo!

Time Travel Experience, un grazie a…

 

Sponsor TTE

Il progetto Time Travel Experience, nato per valorizzare il territorio e i suoi eventi, esordisce con l’edizione Palio della Balestra di Sansepolcro dal 6 al 9 settembre.
In occasione dell’evento Advertigo ha organizzato un blog tour coinvolgendo blogger provenienti da tutte le parti d’Italia, per far conoscere a loro e ai loro follower, la Valtiberina e le sue bellezze storico-artistische.
L’intero progetto è stato possibile anche grazie alle realtà locali che si sono rese disponibili nell’accogliere il team e nel far vivere a loro tutte le esperienze che il territorio offre a chi lo visita.

Sponsor TTE Rancaccio
L’agriturismo Rancaccio di Pieve a Ranco offrirà ospitalità per l’intera durata del blogtour riservando una delle sue unità abitative immerse nella valle del Cerfone tra natura e boschi incontaminati; offrirà loro un piacevole soggiorno e la degustazione di prodotti biologici prodotti nella stessa fattoria.

Sponsor TTE Ortobono
Ancora esperienze, all’insegna del gusto, saranno offerte dall’Az. Agr. OrtoBono che metterà alla prova i nostri ospiti coinvolgendoli in un laboratorio culinario e offrendo loro un pranzo tipico.

Sponsor TTE Chieli
La Pasticceria Chieli di Sansepolcro organizzerà l’aperitivo di benvenuto facendo degustare le sue eccellenze conosciute in tutto il mondo.

Sponsor TTE RionalePortaRomana
La Società Rionale di porta Romana ospiterà sabato i nostri blogger alla cena Rionale che si terrà ai Giardini di Piero della Francesca, mentre la domenica saremo ospiti della Fattoria di Germagnano.

Sponsor TTE Intrepida
Sponsor TTE CircoloEsploratori
L’associazione Intrepida di Anghiari assieme al Circolo degli Esploratori organizzeranno per l’occasione una passeggiata in bicicletta tra le strade disegnate da etruschi e romani offrendo così, un viaggio nel tempo senza euguali.
Sponsor TTE Busatti
Sempre nel bellissimo borgo di Anghiari l’azienda tessile Busatti ci farà conoscere l’antica arte di tessere che distingue i loro prodotti di altissima qualità.
Sponsor TTE ComuneSansepolcro
Sponsor TTE BalestrieriSansepolcro
Infine un ringraziamento speciale va al Comune di Sansepolcro e alla Società dei Balestrieri per far rivivere, ogni anno, un vero e proprio viaggio nel tempo!

I Social Media e la comunicazione marketing

Opportunità o minacce ?

social

All’inizio ci fu l’avvento del Web, poi la consapevolezza che un sito online potesse essere la migliore pubblicità per un’azienda. Ora la terza rivoluzione: la presenza costante e consapevole sui social media partiti come semplici aggregatori di utenti (una sorta di chat allargata), diventati concorrenti delle principali agenzie di stampa e ora considerati un mezzo di comunicazione di massa.
I Social Media rappresentano un grande vantaggio per le aziende, ma il rischio è quello di cadere nella trappola della facilità di utilizzo.
Costa poco ed è molto facile aprire una pagina su Facebook o un profilo su Twitter, ma non è altrettanto semplice gestire questi canali e interagire con il cliente finale.
Alle persone interessa entrare in contatto con le aziende, infatti una ricerca internazionale dimostra che l’Italia è il paese più aperto e predisposto a sviluppare un rapporto con le imprese attraverso i Social Media.

Ma cosa si aspettano le persone dalle imprese che hanno profili nei Social Network? Innanzitutto desiderano essere ascoltate e informate sulle novità e magari ricevere vantaggi concreti come sconti speciali e coupon.
Quindi occorre avere figure professionali, interne o esterne, che li gestiscano in maniera corretta e soprattutto con continuità. Un dialogo è tale se è continuativo, aperto ad altre opinioni, vero e se esprime appieno la personalità dell’azienda.
I Social Network sono un ottimo strumento di ascolto che permette di cogliere i potenziali miglioramenti o aggiustamenti da apportare al proprio business.

Non vogliamo dire che i social network non possono sostituire un buon sito Internet (costruito con buone tecniche SEO) ma volendo fare una metafora per distinguere i due strumenti possiamo dire che il Sito Internet rappresenta l’azienda ed è un investimento, il social network rappresenta l’anima dell’azienda, il suo essere ed i dialogo che fa con il mercato ed è una relazione.

Grazie alla nostra esperienza possiamo dire che per una buona gestione dei social media per una azienda è fondamentale che si seguono queste fasi:
1. Stendere un programma editoriale.
Non è indispensabile postare ogni giorno. Molti profili aziendali postano contenuti solo alcune volte alla settimana e riescono ad ottenere l’attenzione dei followers. Una frequenza troppo alta di aggiornamenti di stato o link potrebbe confondere gli utenti o far loro perdere importanti annunci o contenuti.
2. Preparare in anticipo i materiali.
Il Social media marketing è un lavoro fatto di creatività e di organizzazione. Organizzarsi ogni settimana per mettere insieme alcune idee per i post dei giorni seguenti, invece di ritrovarsi all’ultimo momento a doversi spremere le meningi per trovare ispirazione su cosa scrivere o cosa postare, sarà utile per avere del materiale pronto, da postare in seguito.
3. Usare il Social media marketing come customer service.
Mai eludere i commenti negativi, anzi vanno visti come un’opportunità di dimostrare che hai una valida assistenza post vendita ai clienti e sei in grado di risolvere i piccoli grandi problemi senza dover nascondere niente. Sicuramente qualcuno sarà colpito dal modo in cui risolvi le situazioni difficili.
4. Utilizzare tool automatici.
Una volta stilata una lista di contenuti o link interessanti è possibile postarli ad intervalli specifici durante il giorno e per questo esistono dei comodi tool automatici o plugin, perlopiù gratuiti.
5. Accentrare l’engagement.
Esistono anche tanti tool per le piattaforme per i social media che permettono di accentrare i vari account in un solo posto, per esempio Hootsuite o Tweetdeck, tra i più noti. Con questi tool potrai aggiornare, monitorare e gestire in ogni aspetto differenti piattaforme in una volta sola.
6. Trovare facilmente nuovi contenuti.
Usa i Google Alerts per trovare argomenti e spunti che ti interessano. Gli alert ti notificheranno nella tua casella email ogni articolo pertinente ai soggetti impostati.

Minaccia o opportunità, i Social Media fanno parte della nostra vita come persone e come azienda. Averci a che fare è assolutamente inevitabile, possiamo considerarli come un bar megagalattico dove le persone interagiscono fra loro liberamente.

Questo articolo è stato pubblicato in una versione breve per la rivista Valley Life del mese di aprile 2013 a pagina 58.

Le aziende vinicole e i Social Network

Vino e Social, un binomio quasi perfetto

vigneto

bottiSecondo la prima tesi del Cluetrain Manifesto i mercati sono conversazioni. Infatti sono formati da esseri umani che instaurano una conversazione su un determinato prodotto o servizio. Questi mercati non sono altro che l’insieme delle conversazioni fatte dalle persone. Per questo anche quello vinicolo è un mercato che instaura conversazioni off-line, ma anche on-line sul mondo del vino. Così il vino è qualcosa che da sempre unisce le persone ed è un elemento di socialità in grado di generare conversazione intorno ad esso.

Nella nostra era digitale il vino è sempre più “social” grazie alla nascita di forum, community e

Social e Wine

Social e Wine

piattaforme create ad hoc che però spesso non vedono coinvolte molte delle aziende produttrici. Infatti, secondo una ricerca condotta per la rivista Beverage&Grocery, nel Web si parla molto di vino e delle sue denominazioni e ancora poco di brand, cioè di aziende che lo producono.

Secondo voi tutte le aziende vinicole utilizzato i Social Network? Si potrebbe dare per scontato che ogni azienda di vino

abbia un sito costantemente aggiornato ed almeno un social attivo utilizzato per la sua strategia di marketing e comunicazione, ma le cose non stanno proprio così. In realtà vi sono aziende che non utilizzano nessun Social Media come strumento di marketing e di comunicazione e questo aspetto viene verificato sul campo con il nostro lavoro in Advertigo.

I Social Media più utilizzati dalle cantine italiane

I Social Media più utilizzati dalle cantine italiane

Per capire il rapporto tra l’utilizzo del Web e dei Social Media da parte delle cantine italiane facciamo riferimento all’indagine Il vino spinge su Internet per colmare il suo digital divide pubblicata da Wine News, il più grande portale di comunicazione del vino.
Secondo questa ricerca solo l’80% delle cantine prese in esame utilizza il Web per il proprio business. Invece per quanto riguarda l’utilizzo dei Social Network, Facebook rimane in testa alla classifica dei social preferiti e più utilizzati dagli italiani in generale e quindi anche dalle aziende vinicole. A seguire Twitter e YouTube hanno il parimerito (55%) ed infine i blog sono utilizzati dal 35% delle cantine, come ci mostra il grafico. In questa ricerca non si menzionano i social dedicati alla raccolta e alla condivisione di fotografie come ad esempio Flickr e il più recente Instagram che, grazie al loro grande potenziale visivo, offrono molti vantaggi alle aziende in questo settore.

Il vino è uno dei maggiori segni di civiltà nel mondovino e social

- Ernest Hemingway-